Ca’ Valestour, travel design


ABOUT THIS PROJECT

 

da agenti di viaggio a travel designer

 

COSA

Un intervento di comunicazione integrata: dagli interni all’immagine coordinata, dalla rivisitazione del naming alle nuove grafiche su strada, per arrivare alle ironiche soluzioni delle gift line, tutto nello stile del painting concept.

 

COME

Imperativo era essere smart nei tempi e nei costi, un atteggiamento minimale con il massimo del risultato, conservare il più possibile l’esistente e trasformarlo in uno spazio sensoriale, per un nuovo paradigma di viaggio.

“Agenzia viaggi” era un nome che stava un po’ stretto a Silvia e Fabio Zambon, che hanno un modo singolare nel proporre viaggi. Il loro è un approccio sartoriale a tutti i livelli: di ascolto per conoscere le richieste, avere cura della persona e tanta creatività da investire per costruire percorsi studiati nei minimi dettagli.

La loro sede doveva essere prima di tutto un luogo sensoriale, uno spazio di relazione, per liberare la mente e lasciarsi andare alla ricerca dei propri desideri, non cataloghi e pubblicità caotica, ma uno spazio libero, per favorire apertura a nuove mete.

Da qui è la scelta di usare il colore come veicolo comunicativo e sensoriale, la composizione di un pattern per costruire un paesaggio immaginario, stare dentro un planisfero dove scoprire l’itinerario giusto per sé e identificare le possibili tappe.

La grafica diventa pervasiva, investe le corporate identity e si concretizza in TRAVEL DESIGN.

È un progetto di design democratico, basato sulla valorizzazione delle risorse umane e del luogo, si fonda sull’analisi dell’identità e il riuso dell’esistente.

Lo spazio sensoriale è completato da TONKI, un modo per interagire e valorizzare la clientela attraverso la stampa delle foto dei loro viaggi sul supporto innovativo in cartone riciclato. Lo spazio è pensato per essere riempito a poco a poco da queste fotografie, che andranno ad arredare e a completare l’esperienza di viaggio.

.

panoramica-traveldesign

traveldesign-dettagliB

.

PERCHÉ

Soddisfa prima di tutto un bisogno d’identità dell’azienda. I titolari desideravano riformulare nuovi obiettivi, raccontare il proprio modo di proporre il viaggio, fare chiarezza nei ruoli professionali, essere più vicino al consumatore, portare benessere nel luogo di lavoro.

 

DOVE

Ca’Valestour si trova a Pordenone tra l’uscita dell’autostrada A4, la Fiera campionaria e la Casa di Cura S. Giorgio, luogo strategico e comodissimo da raggiungere.

 

CHI

Il lavoro sinergico è nato nel coworking tramite un “Tavolo d’Ascolto”, un metodo da noi ideato per ascoltare chi ha bisogno di fare chiarezza nei propri progetti di crescita professionale.

Capo progetto: Tiziana Marchese che ha elaborato il concept, coordinato il progetto grafico, la ricerca dei fornitori, la relazione col cliente e fornitori e la realizzazione in cantiere.

Valentina Fundarò ha realizzato il progetto grafico e gli esecutivi per la stampa.

Angela Biancat ha curato i contenuti e l’immagine di sito web e social.

CATEGORY:
Comunicazione, Design