San Simone, border wine


ABOUT THIS PROJECT

progetto di comunicazione integrata


COSA

Progettazione dello spazio di accoglienza della cantina, studio dei percorsi e del sistema di comunicazione integrata, progetto di alcuni elementi di arredo e dei luoghi per la sosta e l’intrattenimento degli ospiti.

 


COME

Analisi dinamica e metaprogetto sono le fasi che hanno coinvolto il nostro team e quello interno, i tre fratelli che oggi conducono l’azienda San Simone, abbiamo scelto di lavorare in modo innovativo sulla modalità di rappresentazione del progetto in modo analitico ed emozionale per rendere in modo più efficace la visione ai nostri interlocutori.

 

 

Il progetto virtuale ci ha permesso di visualizzare le potenzialità dell’intervento, di esplicitare le scelte nel modo più diretto. Il metodo ha previsto un’attività di analisi intorno all’identità dell’azienda vista in una dimensione dinamica, inquadrandola nella sua fase attuale per proiettarla in una visione futura nella quale il progetto si inserisce e a cui aderisce.

 

Il nostro ruolo è stato di facilitatori e accompagnatori lungo questo percorso, per sondare gli aspetti relazionali, organizzativi e umani dell’azienda per facilitare la comprensione del cambiamento all’interno degli spazi di lavoro.
L’approfondimento dei singoli temi, la loro conferma e la definizione delle priorità d’intervento sono gli elementi esplorati, un breve percorso condiviso ci ha permesso di concordare obiettivi comuni per validare l’identità dell’azienda e la sua vocazione.Gli elementi emersi dall’analisi:valori > paesaggio – azienda – identità: ricerca della visione
spazi > definizione sistematica della destinazione d’uso dei singoli locali
funzioni > valutazione del riassetto degli arredi dei singoli spazi
flussi > dinamiche di fruizione sia degli ospiti che degli addetti

 


 

PERCHÉ

L’intenzione: trovare un gesto progettuale che tenga insieme tutte le piccole criticità comunicative con un atteggiamento di leggera ricucitura delle parti per far leggere una identità aziendale già affermata.Un filo conduttore che rafforzi quello che c’è già, un progetto intorno a coloro che animano l’azienda e alle nuove dinamiche richieste, con l’obiettivo di mantenere in equilibrio tutti gli aspetti comunicativi riferiti allo spazio fisico e virtuale.

DOVE

CHI
Il team: Marco Pasian, Cristina Querin e Tiziana Marchese coordinati da mod-o
CATEGORY:
Comunicazione